Acqua Pubblica/Bocciata dal consiglio di stato la concessione a idrea-rocchetta

Il Consiglio di Stato ha accolto le motivazioni del Comitato per la difesa del Rio Fergia e ha disposto la chiusura dei nuovi pozzi. È stata così censurata una concessione che chiama in causa responsabilità della classe politica e amministrativa locale e della Regione. Sono possibili ulteriori riflessi della sentenza in materia di rispetto del patrimonio inalienabile dei diritti civici delle comunità locali.
“eravamo quattro gatti, ma il vento portava lontano il suono delle campane…”
Con queste parole don Francesco commentava la storica sentenza del Consiglio di Stato che il 4 agosto decretava la vittoria della popolazione e del Comitato per la difesa del Rio Fergia, che troppo a lungo e strenuamente si è opposta a uno sfruttamento irrazionale delle risorse idriche, bene comune per eccellenza, per il beneficio di pochi. «Oggi è grande festa a Boschetto» proseguiva don Francesco che ha dato la notizia suonando le campane a festa a Boschetto e Gaifana «perché chiude una battaglia che dura da 20 anni», mentre la gente scendeva in piazza esultando e scambiandosi abbracci commossi. Il Presidente Sauro Vitali, si è detto felice ma amareggiato perché è inconcepibile che una popolazione debba sacrificarsi per anni dormendo sui monti e vicino alle sorgenti, togliendo tempo al proprio lavoro e alle famiglie, non solo per sostituirsi alle istituzioni, ma addirittura lottando contro di esse. (Marco Matarazzi)

Su questo sito utilizziamo cookie tecnici nostri e di terze parti. Cliccando o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookie
Cosa sono i cookies ?